lunedì 30 marzo 2015

Sulla turnazione a 4 squadre riconfermiamo la nostra posizione

Ricordiamo l'attuale schema di turnazione a quattro squadre:


lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom
A
M
M
N
N
N


B
P

M
M
M

M*
C

P
P
P

M
N
D
N
N


P
P


L'asterisco significa che la prestazione della domenica mattina può essere richiesta al massimo per 3 volte all'anno.

Ai diversi lavoratori che si sono dati da fare proponendoci schemi di turnazione alternativi per provare a risolvere il problema  dalla settima giornata sul passaggio a tre squadre, diciamo che con l'ATTUALE IMPOSTAZIONE del quarto turno è IMPOSSIBILE risolvere il problema a meno che non si voglia spostare la domenica notte sul sabato notte o accettare di sottoporsi a 6 notti consecutive.
Come abbiamo già avuto modo di dire entrambe le ipotesi sono per noi inaccettabili, la prima perché aprirebbe ad una pericolosa trattativa (la maggiorazione del 100% è prevista solo nel caso della domenica notte), la seconda perché 6 notti consecutive sono secondo noi troppo faticose.

Solo CAMBIANDO ANCHE IMPOSTAZIONE all'attuale turnazione è possibile risolvere la questione della settima giornata con una modifica dello schema un pò più accettabile. Cambiare impostazione significa ad esempio spostare le tre prestazioni annuali della domenica mattina sulla domenica notte, non in aggiunta a quelle già previste ma scambiandole tra loro (asterisco sulla notte anziché sulla mattina) . A questo punto uno schema possibile per evitare la settima giornata sarebbe questo:


lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom
A
M
M
N
N

P

B
P

M
M
P

M
C

P
P
P
N

N*
D
N
N


M
M


Con questo schema, passando dal quarto al terzo turno, non si avrebbe più il problema delle 6 notti consecutive ma potremmo essere chiamati a fare 6 prestazioni consecutive sicuramente più "leggere" tipo M, P, P, P, P, P.

Sia chiaro che per noi anche una soluzione di questo tipo è IMPROPONIBILE perché:
1. siamo assolutamente contrari a favorire il lavoro durante la domenica mattina;
2. in ogni caso 6 prestazioni consecutive, seppur più leggere rispetto alle notti, sono a nostro avviso eccessive soprattutto in un contesto di continuo cambiamento dei turni di lavoro e carichi aumentati rispetto al passato.
3. siamo assolutamente contrari ad aprire la discussione della modifica dei turni se non per migliorarli.


Per noi UNICA PROPOSTA VALIDA per risolvere il "problema" della settima giornata rimane quella già esposta durante le assemblee e cioè che l'azienda usi sul primo lunedì notte del cambio turno una delle 7 giornate di fermo che l'accordo a 3 squadre gli concede di fare coi PAR collettivi.


Il Foglio Bianco

1 commento:

  1. CHE BISOGNO C'E' D'AUMENTARE, CAMBIARE O MODIFICARE I TURNI CON TUTTI GLI STRAORDINARI CHE VENGONO FATTI IN PERIODO DI SOLIDARIETA' DA OPERAI E SOPRATTUTTO IMPIEGATI ???

    RispondiElimina